A proposito di Sbiancamento: Focus sulla Clorexidina

Ti è mai successo di iniziare ad utilizzare dei collutori e, dopo qualche tempo, notare la comparsa di alcune macchie di carattere bruno attenuato sulle superfici dei denti?

Forse non tutti sanno che, alcune tipologie di collutori e di #gel parodontali contengono una molecola altamente cromogena... la #clorexidina!






Che cos’è la clorexidina?

La clorexidina è un agente antibatterico di sintesi utilizzato per disinfettare cute e mucose orali.

Molto efficace contro i batteri gram positivi, la clorexidina si rivela piuttosto attiva anche verso i gram negativi, inoltre, pare che la sostanza sia moderatamente attiva anche contro funghi e virus incapsulati.


Ad alte concentrazioni, la clorexidina si rivela estremamente dannosa per l'organismo; tuttavia, quando diluita in modo opportuno, trova largo impiego per preparare #colluttori antisettici (disinfettanti), soluzioni per lenti a contatto ed altri prodotti disinfettanti per #mani e #mucose.


A livello odontoiatrico, le forme principale in cui la si può trovare, sono sicuramente quella di collutorio nelle concentrazioni di (0,12-0,2%) ove trova largo impiego nella cura di #gengiviti e #gengive sanguinanti, e nella prevenzione d'infezioni dentali dopo un intervento dentistico complicato (es. estrazione dentale, #apicectomia) e sotto forma di gel spalmabili nella concentrazione dell' 1%.


A concentrazioni inferiori (0,05%) il collutorio alla clorexidina può essere utilizzato per la cura e per la prevenzione dell'#alitosi.


Pur essendo straordinariamente efficace contro i #batteri, il collutorio ed i gel alla clorexidina non devono essere utilizzati per lunghi periodi e senza la supervisione dell’odontoiatra o dell’igienista dentale perché, a lungo andare, possono causare macchie scure o gialle sui denti.


Soluzioni?

Dopo tutto questo preambolo sulla clorexidina vi starete chiedendo se esistono dei rimedi a questa problematica e la risposta fortunatamente è: assolutamente si!


La clorexidina, anche durante trattamenti prolungati sul medio/breve termine, non penetra in profondità, per cui se dovessero comparire delle #macchie pigmentate, e ciò può avvenire non immediatamente ma anche dopo alcuni giorni da quando si è iniziato il trattamento, è sufficiente una seduta di detartrasi. Assieme alla #detartrasi, durante i trattamenti sui miei #pazienti, sono solito abbinare il passaggio di una base di #bicarbonato per ottenere un risultato ottimale.

5 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti